fbpx
VENDITA AFFITTO
12 febbraio 2021 / 14:18

I 7 agenti immobiliari da evitare: la guida che ti aiuta a individuare un pessimo agente e a non perdere tempo con la persona sbagliata.

Ti è mai capitato di andare al ristorante e mangiare divinamente, ma uscire insoddisfatto a causa di un servizio maleducato o freddo?

O magari di entrare in un negozio con le migliori intenzioni per comprare qualcosa e andare via senza acquistare per colpa di una commessa particolarmente antipatica? 

Anche nel mondo delle agenzie immobiliari ci sono segnali a cui è importante fare caso. 

Le impressioni che un agente ti trasmette quando lo incontri per la prima volta dicono molto di come gestirà la tua casa e dei risultati che potrà ottenere. 

Oggi ti raccontiamo le 7 tipologie di agente immobiliare da evitare per non perdere tempo e assicurarti di avere al tuo fianco il partner giusto nella tua compravendita immobiliare. 

Ricordati: non c’è mai una seconda occasione per fare una buona prima impressione!

 

1. Il musone

I musoni non hanno molto charme e questo gli impedisce di ottenere dei buoni risultati, sia per offrire che per promuovere.

Un bel sorriso è l’arma di marketing più potente per relazionarsi con un cliente. 

La forza di un sorriso, mai banale o forzato, è capace di cambiare le energie e lo stato d’animo di chi lo circonda. 

Per questo, un buon agente immobiliare si deve presentare sorridente e con un saluto degno dell’incarico che gli assegnerai. 

Sorridere al cliente è la prima cosa che deve fare il tuo agente, in modo da contagiarti positivamente, rassicurarti e rasserenarti. 

 

2. Il ritardatario

Il ritardatario cronico è colui che si presenta ad un appuntamento perennemente in ritardo, ha una visita programmata ma fa aspettare il potenziale acquirente. 

Magari ti ha dato un appuntamento in agenzia ma lui non c’è, ha lasciato un cartello fuori dall’agenzia con scritto “torno subito” e poi lo intravedi uscire dal bar di fronte con un amico. 

La puntualità è un valore importante perché è sinonimo di rispetto per gli altri e di serietà nel proprio lavoro. 

 

3. Quello che non risponde mai al telefono

Avere a che fare con un agente immobiliare che non risponde mai al telefono o lo fa di rado è stressante e stancante. Molto spesso chi decide di affidarsi in un primo momento a questo tipo di agente, si ritrova stufo di rincorrerlo e in seguito sceglie di rivolgersi ad altri.

Chi non risponde mai al telefono perde continuamente delle occasioni, soprattutto se chi prova a contattarlo non richiama una seconda volta o se non riceve un elegante messaggio di risposta “non posso rispondere ma vi richiamerò non appena possibile”. 

Quando si ha a che fare con questo tipo di persona deve tenere in considerazione che ogni lasciata è persa! 

 

4. L’illusore

L’illusore è colui che per cercare di ammaliare il potenziale cliente e acquisire l’incarico, si inventa fantomatici acquirenti già pronti a comprare, ma che in realtà non esistono affatto. 

La frase che ti sentirai dire da questa tipologia di agente prima di farti firmare il contratto di esclusiva per affidargli il mandato sarà: “ho il compratore perfetto per la tua casa!”

Certo, può succedere di conoscere già qualcuno che potrebbe essere interessato, ma un buon agente deve ottenere la fiducia del suo cliente attraverso la sua affidabilità e professionalità, non inventandosi storie.

 

 

 

 

5. Il “Basta una stretta di mano”

Anche se sembra un’usanza piuttosto antica, purtroppo esiste ancora chi propone una stretta di mano invece di un contratto scritto.

Questo tipo di agente è quella persona che prova a fare le cose “a modo suo” ed è la rovina del vero professionista del mondo immobiliare.

È colui che alla domanda: “Possiamo fare un contratto per questo box in affitto?” risponde: “Se vogliamo regolarizzare il tutto allora il prezzo raddoppia, ma con noi basta una stretta di mano!”. 

Ecco. Bisogna stare alla larga da questi soggetti poco seri, perché si rischia di pagarne le conseguenze e le brutte sorprese, quando si ha a che fare con i “basta una stretta di mano”, non tardano ad arrivare!

 

6. Il nebuloso

Una delle figure più ricorrenti nel mondo degli agenti immobiliari è quella poco chiara, detta anche il nebuloso.

Questa categoria di agente risponde sempre con superficialità alle domande, ma è importante che tu capisca che: hai l’assoluto diritto di conoscere chiaramente cosa stai comprando o quali servizi quell’agenzia ti offre.

Un buon agente immobiliare deve mettersi nei tuoi panni, perché non è per niente scontato che tu conosca il linguaggio tecnico, le dinamiche immobiliari, gli sviluppi e le conseguenze di determinate azioni subordinate all’acquisto o alla vendita di una casa.

Un vero professionista deve fare chiarezza, essere compreso e, di conseguenza, apprezzato. 

 

7. Lo scomparso

Quando scopre che vuoi vendere la tua casa inizia a tartassarti di telefonate, messaggi ed email tutti i giorni e ti racconta di persone interessate, pronte a vedere e ad acquistare la tua proprietà. 

A quel punto, per sfinimento, ti decidi di firmargli l’incarico ed è allora che non lo senti più. 

Sparito nel nulla! 

Non ti aggiorna su visite, richieste e interesse generale e tu non sai se ci sono delle obiezioni sulla casa ai quali si può rimediare o delle soluzioni per migliorare la percezione del possibile acquirente. 

Questi sono feedback importanti che il tuo agente deve darti con costanza e aggiornarti regolarmente sull’andamento del suo incarico.

 

Dopo averti messo in guardia dai questi 7 tipi di agenti immobiliari, ricordati che sia nella vita che negli affari sono sempre le persone a fare la differenza. 

Per questo è importante scegliere gli alleati giusti, che ti accompagnano verso l’obiettivo con umanità, entusiasmo e costanza. 

Avere una buona squadra su cui contare è il segreto per segnare il goal decisivo che ti farà vincere la partita di vendere o acquistare la tua casa. 

 

TAGS: #agente #agenteimmobiliare #agentiimmobiliari #agenzia #agenziaimmobiliare #compravendita #immobili #immobiliare #investitoriimmobiliari #venditaimmobiliare